Autenticazione biometrica: la nuova necessità delle aziende digitalizzate

Qual è l'emergenza nell'implementazione dell'autenticazione biometrica?

In un mondo di frenetica digitalizzazione e accesso automatizzato a tutti i tipi di servizi e luoghi fisici, la frode e l'usurpazione di identità sono una preoccupazione costante. I massicci volumi di dati raccolti 24/7 sono una miniera d'oro per i truffatori che prendono di mira sia i dati personali che i segreti industriali (o anche di difesa).

Nel 2019, ci sono stati 4,1 miliardi di record a livello globale sotto minaccia, mentre le violazioni hanno registrato un'impennata di 54% secondo l'ENISA (Agenzia dell'Unione europea per la sicurezza informatica).

Questo problema è preso sul serio in tutto il mondo. La dimensione del valore del mercato di rilevamento e prevenzione delle frodi si impennerà da $28,8 miliardi nel 2020 a $63,5 miliardi nel 2023 mostrando un aumento di 120% in 3 anni (fonte: MarketsandMarkets, Statista 2018).

Autenticazione biometrica: la nuova necessità delle aziende digitalizzate.

YouTube

Caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica il video

Perché allora passare all'autenticazione biometrica?

Negli ultimi anni, ci sono state molte scoperte tecnologiche per offrire agli individui e alle aziende i migliori strumenti di protezione come badge, password, ecc. Tuttavia, il progresso della scienza ha aperto un'era sorprendente per imparare di più su come le caratteristiche uniche dei nostri corpi potrebbero essere le chiavi più sicure per proteggere i nostri dati e beni.

Infatti, autenticazione biometrica I metodi si basano sulle nostre caratteristiche uniche che sono difficili da copiare, decodificare o rubare rispetto ai metodi tradizionali. I metodi di autenticazione biometrici più popolari sono l'impronta digitale, il riconoscimento del volto, l'iride/retina, le vene del dito e le vene del palmo della mano.

Ognuno di loro ha Pro e Contro: L'impronta digitale, anche se estremamente popolare, può essere facilmente reingegnerizzata, Iris/Retina può essere invasiva quando si tratta di un uso estensivo, il riconoscimento del volto può incontrare resistenza per motivi di privacy e potrebbe non soddisfare le linee guida GDPR locali.

Qual è il valore aggiunto di Perfect-ID in questo campo?

Pertanto, PerfectID, una società belga, ha fatto la scommessa di fornire il più sicuro autenticazione biometrica tecnologia che si basa sulle vene di palma come chiave unica: Palmki.

Questa soluzione scansiona più di 5 milioni di punti di riferimento nella struttura venosa di una mano con un sensore a infrarossi altamente preciso per generare una chiave digitale che non può essere violata o copiata, quindi l'autenticazione ha bisogno della mano viva! Durante la fase di autenticazione, gli utenti hanno solo bisogno di agitare le loro mani nel modo più intuitivo davanti al sensore di autenticazione. Quest'ultimo genererà una nuova chiave e la confronterà con quella precedentemente memorizzata nel database centrale per verificare la corrispondenza e quale accesso concedere o negare all'utente.

E la partecipazione a Slush?

Il promettente potenziale di Palmki™ ha permesso a PerfectID di unirsi al principale evento mondiale di startup SLUSH tenutosi a Helsinki, Finlandia, 1-2 dicembre 2021. Circa 1800 start-up e 2400 investitori si sono incontrati per mostrare le loro ultime tecnologie e cercare finanziamenti. PerfectID era presente ed è stata selezionata tra le poche 54 aziende invitate sul palco per parlare di Palmki™.

Wim Van de Putte, direttore generale di Perfect ID ed esperto in autenticazione biometricaRiassunto in due parole "Il tuo palmo sarà la chiave", ha aggiunto: "è altamente sicuro, molto comodo, igienico (non si tocca) ed ecologico".

Biometric authentication